• English language
  • German language
  • Italian language
  • Spanish language
Navigazione

Notizie

Comunicazione ai titolari di quote di GAMAX Funds FCP

GAMAX Management AG société anonyme 11/13, Boulevard de la Foire L-1528 Lussemburgo R.C.S. Lussemburgo B 40.494

COMUNICAZIONE AI TITOLARI DI QUOTE DI GAMAX FUNDS FCP

Il Consiglio di Amministrazione di GAMAX Management AG, la Società di Amministrazione di GAMAX Funds FCP (il "Fondo"), desidera con la presente informare i titolari di quote del fondo sulle seguenti modifiche relative al prospetto di vendita e alle condizioni contrattuali del fondo.

1) Implementazione della direttiva 2014/91/UE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 23 Luglio 2014

Il prospetto di vendita è stato aggiornato come da direttiva 2014/91/UE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 23 luglio 2014 recante modifica della direttiva 2009/65/CE per il coordinamento delle disposizioni giuridiche e amministrative riguardanti gli organismi di investimenti collettivi in titoli mobiliari (OICVM).

2) Modifica della procedura di gestione del rischio

A partire dal 19 maggio 2017 la procedura di gestione del rischio del comparto di investimento GAMAX FUNDS – ASIA PACIFIC, GAMAX FUNDS – MAXI-BOND, GAMAX Funds – JUNIOR viene modificata così che da ora in poi non viene applicato più il relativo Value-at-Risk („VaR“), bensì l’approccio Commitment. Alla luce del fatto che i sopra menzionati comparti di investimento hanno un impegno complessivo negli strumenti derivati molto ridotto, l’approccio Commitment risulta più appropriato per rappresentare il rischio complessivo globale.

3) Nota riguardante il rimborso della banca depositaria e dell’ufficio amministrativo

La modalità di rimborso della banca depositaria e dell’ufficio amministrativo nel prospetto di vendita del fondo viene chiarita indicando che il rimborso di 0,0195 % p.a. del valore di inventario netto del relativo comparto di investimento non potrà superare il 2 % p.a. del valore di inventario netto del relativo comparto di investimento, con un’imposta minima di EUR 31.000,- p.a. a livello di comparto di investimento, così come EUR 93.000,- p.a. a livello di fondo. Queste imposte possono essere pagate mensilmente e non comprendono commissioni per transazioni e imposte di istituti subdepositari o fornitori di servizi simili. Eventuali spese in contanti (incluso e senza limitazione, spese per fax, telegrammi, telefonate, fotocopie e lettere affrancate), non comprese in queste imposte, verranno rimborsate alla banca depositaria e all’ufficio amministrativo direttamente dal patrimonio del rispettivo comparto di investimento.

4) Standard per il comune scambio di informazioni – CRS

Alla luce della direttiva 2014/107/UE del Consiglio del 9 dicembre 2014 in merito all’obbligo di scambio automatico di informazioni nel campo fiscale e del suo recepimento nel diritto del Lussemburgo, il fondo deve essere considerato una ”Reporting Financial Institution”. Una „Reporting Financial Institution“ deve reperire informazioni personali per definire lo stato del CRS e/o la residenza fiscale dei propri titolari di conto. Le „Reporting Financial Institutions“ del Lussemburgo hanno l’obbligo di trasmettere all’amministrazione fiscale del loro paese informazioni sui titolari di conti finanziari. L’amministrazione fiscale lussemburghese scambia automaticamente tali informazioni con gli enti fiscali esteri preposti.

Si ricorda ai titolari di quote del fondo che GAMAX Management AG in questo contesto raccoglierà, custodirà ed elaborerà dati personali dei titolari di quote in accordo con le normative della legge lussemburghese del 2 agosto 2002 al fine di tutelare dati personali durante la loro elaborazione nella rispettiva versione valida. I dati elaborati sostanzialmente contengono il nome, i dati di contatto (incluso l’indirizzo postale o e-mail), le coordinate bancarie e l’entità della quota acquistata del rispettivo titolare di quote. I titolari di quote hanno facoltà a loro volta di negare la trasmissione dei propri dati personali alla società amministrativa. In tal caso, la società amministrativa può rigettare le richieste di acquisto di una quota di un comparto di investimento del fondo. Ciascun titolare di quota ha diritto a visionare i propri dati personali rilevati dalla società amministrativa e pretendere per iscritto la loro correzione, qualora siano incompleti ed errati. Per ulteriori informazioni si prega di consultare il prospetto di vendita.

***

Si ricorda ai titolari di quote del fondo che in accordo con le disposizioni del prospetto di vendita hanno diritto fino al 19 maggio 2017 di pretendere la restituzione gratuita di tutte le quote o di una loro parte del relativo comparto d’investimento al valore di inventario netto valido per quota alla presente data, qualora non siano d’accordo con la modifica indicata nella sezione 2).

Lussemburgo, il 18 aprile 2017

Il Consiglio di Amministrazione di GAMAX Management AG